7 Sins Superbia Italian fashion bloggers

I 7 vizi capitali mi hanno sempre affascinata: Ira, accidia, superbia, lussuria, gola, avarizia ed invidia.
Ed eccoci qui in questo 30 giugno tutte unite per i 7 sins.
Sono lieta che il tema da me proposto abbia avuto tutte queste adesioni! addirittura 50!
Grazie ragazze =)
Ho scelto la superbia come vizio capitale , includendo dunque la vanità!
La superbia è considerato il peggiore vizio capitale per la  religione cattolica, poiché il superbo tende a comportarsi in maniera scorretta, ovvero superficiale ed indifferente,e poiché ritiene di essere migliore degli altri.
Per l’ outfit  mi sono ispirata alle classiche tinte della superbia:
il Viola, appunto colore della superbia e della vanità.
il pavone ( per la collana)
I sandali per ricordare Narciso
Donna bella et altera, vestita nobilmente di rosso, coronata d’oro,


di gemme in gran copia, nella destra mano tiene un pavone et nel

la sinistra un specchio, 


nel quale miri et contempli sé stessa.”




Click to continue


Dress: Guess By Marciano


Necklace: HeM


shoes: Danielle shoes (Via Cola di Rienzo)


Rings: HeM, Accessorize 









































































































Un Grazie speciale a Veronica & Francesco!!










Ecco a voi la lista dei partecipanti!








Proudly organized by : www.italianfashionbloggers.com

martina

Founder of The Fashion Coffee since 2009. Italian fashion Blogger & Fashion Influencer with a big passion for american black coffee & Shoes, shoes of course. Beauty Editor for Glamour Italy. "We Should All Be Feminists"

45 Comments
  1. Mamma mia come sei bella Marty!

    Comunque… davvero SUPERBO il vestito, mi piace da morire! Il viola ti sta da dio, riprende il colore dei tuoi capelli che è una meraviglia!

    Tu e la Vero nell’ultima foto siete troppo belline!
    Un bacio e grazie del commento
    Irene’s Closet

  2. oddio sono anche qui non bastava facebook ahahaha gioco :*
    STUPENDISSIMA!! Sarei ancora più vanitosa di quello che sono se avessi il tuo viso e le tue gambe!!!
    Il vestito poi..che meraviglia (già te l’ho detto :D) un bacione

  3. Grazie Veramente a tutte =)
    Irene quando ho visto il vestito ho pensato la stessa cosa!!! 😀

    Veronica ma per favore!!! Tu sei una bellezza =)))))
    Ormai siamo diventate le due bloggers italiane Semi Orientali!!! 😀
    Japan & China!!! :DDD

    <3

  4. bellissime le foto..mi è piaciuto più di tutto la citazione che hai messo all’inizio e a scelta dello specchio e del viola..tutto curato nei minimi dettagli,brava! Il vestito non mi fa impazzire sinceramente..però adoro follemente la collana:)
    Io alla fine ho scelto lussuria come preannunciato sul sito eheh….:)
    baci
    giorgia

    http://scri420.blogspot.com/

  5. un consiglio per i capelli …se si tratta di extension faresti bene a toglierle perchè si vede che non sono di buona qualità, se invece sono i tuoi ti consiglio di curarli di più e assolutamente tagliare almeno 15 cm…

  6. per l’ anonimo
    Una volta i vizi capitali erano 10…
    per semplificare furono integrati nei 7 principali
    e la vanità rientra nella superbia =)
    buono studio per la cultura generale!

    Giulia: Lo shoot è stato fatto al Laghetto dell’ Eur!

  7. Ti prego, NON parlare tu di cultura generale. Tu sei l’anti cultura e l’anti italiano. Stendiamo un velo pietoso…
    L’anonimo forse intendeva dire che queste foto sembrano tutto fuorchè rapprentanti la superbia. La vanità si, ma su questo non avevamo dubbi.
    Infine, non so chi sia il fotografo, ma photoshoppando ha creato un contrasto sgradevole in alcune foto.
    Rita

  8. Trovo che queste foto non abbiano nulla a che fare con la superbia per diversi motivi:
    primo fra tutti la location, se penso alla superbia penso ad un luogo pieno di charme, magari una stanza con un arredamento lussuoso, o un paesaggio notturno, di certo non questo parchetto assolato.
    Il vestito non è male anche se, ahimè, trovo gli abiti di Guess sempre poco curati e a parer mio questo viola orrendo, ma de gustibus non disputandum.
    La collana è orribilmente dozzinale, più che ad un pavone richiama allo stile Bollywood o ad uno pseudo-barocco realizzato in plastica.
    Ai piedi avrei visto meglio dei tacchi alti e sottili invece che delle zeppone in sughero.
    La qualità di queste foto è davvero pessima, alcune sono al limite della sovraesposizione e in tutte i contrasti sono sgradevoli alla vista.
    Infine sono certa che le tue espressioni vogliano ricordare la superbia ma, senza offesa, ti danno solamente l’aria di una bimba menosetta.

    Ambra

  9. Innanzitutto brava per aver proposto questo tema così carino…avrei voluto partecipare anch’io ma questi giorni ho avuto poco tempo da dedicare al mio blog.Comunque tu hai interpretato molto bene la lussuria in questo caso…carinissimo anche il vestito e la collana!brava anche per il make up utilizzato e realizzato!*_*
    buona giornata!!!

  10. sto cercando una valida ragione per la quale tu ti autodefinisca una fashion blogger…Mi sembra solo di vedere una ragazza a cui piace vestire e che forse s volte sa strafare..abbinando accessori,scarpe e abbigliamento senza una logica ben precisa…avrai un viso carino per carità,te lo concedo questo ma a volte bisogna limitarsi ad ammettere quello che semplicemente si è,non cercando di essere qualcuno che per ora,secondo me non sei affatto.
    Ce ne sono come te sul web…non contano le parole o delle semplici foto…essere fashion blogger è qualcosa,di molto di più.

  11. ciao Vanessa , ti rispondo subito.
    Chiunque si può definire Fashion Blogger; tu potresti definirti Food Blogger anche solo postando foto di insalatine e di petto di pollo, quella parolina li davanti è solo un aggettivo per specificare in quale categoria di blogger ci si trova.
    Mi piace vestirmi ed il realtà una logica c’è, forse sei tu che non la vedi.
    Non sono qui per mostrare il mio viso carino, poichè la passione per la moda è al centro di questo blog, che poi a volte io parli anche di altro credo sia normale.
    Non cerco di essere nessuno che io non sia realmente, e devo darti ragione, essere fashion blogger è molto di più…. ed a questo punto ti chiedo: tu sei una fashion blogger?

  12. Martina conclude il commento “ed a questo punto ti chiedo: tu sei una fashion blogger?”.
    Ma scusami, ma cosa significa?

    Vanessa NON ti ha detto che lei è una fashion blogger e tu no. Capisco che tu e l’italiano non andiate molto d’accordo, però il suo commento non era di difficile comprensione.

    Il succo del discorso è: NON sei una fashion blogger ed il tuo NON è un fashion blog. Non vesti diversamente rispetto a milioni di altre ragazze, anzi vesti peggio di molte altre. Non parli con cognizione di causa di nuove tendenze o di sfilate o delle nuove proposte. Non stravolgi qualcosa visto sulle passerelle facendolo tuo, cosa che una fashion blogger in un fashion blog dovrebbe fare.

    Il tuo blog è poco curato, le foto sono brutte, troppo modificate, non ha una bella grafica.

    Non proponi nulla di nuovo se non una sfilza di foto tutte uguali in cui mostri le tue borse rigorosamente fasulle, tu e il tuo cocktail, una presunta amicizia con Roncato come se fosse chissà che gran vip. Insomma, sempre la solita cosa.

    Senza renderti conto che poi, la maggior parte delle persone che ti hanno commentato qui, con lo stesso ip e lo stesso nome ti hanno deriso e preso in giro in diversi post “ironici” a te dedicati.

    Diventare lo zimbello di internet non è il massimo. Ora uscirai con “non importa come si parla, basta che di me si parli”. Classica frase da italianotta Gossip Girl andante.

    Rita

  13. Lo zimbello di internet? Mi pare che si stia esagerando eh…io vedo una ragazza che parla della sua vita, parlando delle sue serate…alle quali sono presenti ovviamente anche i suoi amici, di ciò che le piace indossare, che ci mostra le sue capacità di interpretare diversi stili e ci suggerisce idee e metodi, a me personalmente molto preziosi, di trucco.
    Comunque mi piacciono molto le iniziative dei fashion blogger italiani…quest’ultima in particolare!
    Francy

Leave a Reply

Your email address will not be published.

di Martina Corradetti

FOLLOW US ON